Categorie
Tecnologia

Il Futuro inizia Oggi

Oggi il mio PC compie un anno. E non è certo un caso se ho scelto proprio questa giornata per cambiare il sistema operativo. Ieri ve l’avevo detto ed ora eccomi qui, con la mia installazione pulita di Windows 7 Ultimate a 64 Bit.

Windows 7 perchè, come di certo saprete, questo sistema mi ha convinto sin dalle sue primissime versioni “semi-pubbliche” e 64 Bit perchè questo è il futuro (le applicazioni a 32 bit sono destinare a sparire molto presto).

Ora datemi qualche settimana per giudicare e poi state certi che vi racconterò la mia esperienza. Per ora sappiate che, a parte la chiavetta USB che ho deciso di cambiare per l’occasione, il resto funziona egregiamente.

Forza Luca, il futuro inizia oggi!

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook

8 risposte su “Il Futuro inizia Oggi”

Ciao, anche io come te ho fatto questa scelta ma l’ho messo nella seconda partizione,dopo vista, anche se vista non lo sto più utilizzando:)
Ormai è diventato il sistema operativo principale sul portatile dove lavoro ma non sul fisso dove cucino per i pda perchè alcuni applicazione che uso per lo sviluppo delle rom non funzionano!!
In ogni caso è straordinario vedere questo sistema operativo che in 11 secondi ti mostra tutto il suo potenziale.

Saluti, giuseppe!!

Hai ragione Giuseppe. In più avevo provato “fisicamente” Windows 7 solo su HD IDE, mentre ora che l’ho installato su SATA2 è un piacere contare i secondi che passano dal Bootstrap al desktop pronto all’uso. Come te a volte ho necessità di lavorare su applicazioni molto vecchie e per ora per questo tipo di lavori mi affido al vecchio Xp installato su un’altra macchina. Ma appena Xp Mode raggiungerà la sua versione definitiva sono fiducioso di poter estirpare anche l’ultima traccia di Xp da casa mia.

Saluti, Luca.

Ciao, scusa tu sei un programmatore che ne capisce ovviamente di computer e mi parli di essere emozionato di mettere un sistema operativo obeso come windows 7 che pesa 16GB quando avresti la possibilità di utilizzare la perfezione come Snow Leopard su un computer con un tipo di hardware completamente superiore che si compensa con un grande sistema operativo che pesa solo 6GB e ne occupa 6GB ed elimina tutto quello che non serve stesso durante l’installazione che dura solo 12 minuti circa, addirittura la metà del sistema precedente, ed ha anche un’archittettura a 64 bit? Certo che io non capisco come un programmatore, che si presume capisca di computer, possa lodare una cosa del genere. Ciao……

Ciao Palhomo21, ti rispondo qui anche per quanto riguarda i commenti al post precedente.

Iniziamo dal termine “emozionato”. Come ho scritto in modo abbastanza chiaro l’emozione sta nel fatto di mettere le mani sul PC “primario”. Quindi è una cosa positiva. Lasciando da parte il caso particolare (installazione di un OS) quando lavori sul tuo PC di solito cerchi di fare le cose nel modo migliore. Lo vedo quindi uno stimolo a migliorarsi sempre di più.

Passiamo alla presunta obesità di Windows 7. Certo, non si può dire che un sistema che occupa circa 15 GB sia “leggero”, ma se conti i file di pagina, i file di ibernazione e l’ipotetica presenza del System Restore ciò che resta è un “core” di dimensione abbastanza comparabili con i competitor. In più va detto che, a causa della vastità di configurazioni hardware su cui Windows (Seven in particolare) si dovrà adattare, questo sistema ha bisogno di più dati da immagazzinare.

Snow Leopard. Sui sistemi operativi Apple, così come distribuzioni GNU/Linux, non mi trovi del tutto impreparato. Ammetto di non avere ancora provato l’ultimissimo nato a Cupertino ma in generale la mia (piccola) esperienza con questi “mondi alternativi” mi porta a dire che ognuna di queste tre realtà (Win,Linux,Mac) rappresenta la perfezione nell’ambito in cui è stata sviluppata: Linux riesce ad essere configurabile all’infinito e questo lo rende adatto a (quasi) ogni utilizzo, Mac riesce a dare il meglio di sé in alcuni settori (Audio/Video, solo per citarne due) grazie alla perfetta fusione con l’hardware proprietario e Windows riesce nella difficile impresa di offrire un sistema decisamente efficiente con qualsiasi combinazione hardware (nei limiti di ciò che offre il mercato in quel momento).

Come vedi sono dell’idea che non esista una perfezione “unica”, così come non esiste un sistema operativo “perfetto”.

Spero poi che quando ti riferisci all’hardware “completamente superiore” non parli di ciò che propone Apple. Da quello che mi risulta infatti a parità di componenti, un PC made in Cupertino ha prezzi decisamente superiori rispetto a quelli di un PC che monta Windows. Se vuoi vederla in un altro modo, l’hardware che sta in un Mac che costa, chessò, 1000 €, lo trovi in un comunissimo PC Windows a 600/700€.

La personalizzazione di Windows, ahimè, è una delle cose che mi fa dire che questo non è un sistema perfetto. L’utente medio non riuscirà mai a scegliere la combinazione perfetta per il suo sistema operativo, ma spesso questo non rientra nelle sue richieste. E Microsoft, dall’alto dell’86% della sua fetta di mercato, deve pensare anche a questo. In più, se sei un utente un po’ più “sgamato”, con un quarto d’ora di WAIK (o vLite, se proprio vuoi), trasformi Windows 6.x in quello che vuoi.

Tempi di installazione? Quattordici minuti, su Intel Core 2 Quad Q9300, 4 GB DDR2 DC e HDD SATA2.

Riassumendo questo lunghissimo pensiero: non sono sempre stato un appassionato di computer: a 10 anni utilizzavo Windows 95 che NON si poteva personalizzare ma a me NON interessava. Lodo questo sistema operativo (Windows 7) perché è in grado di funzionare perfettamente se utilizzato da quelli che vengono comunemente chiamati “utonti” e si presta anche ad ottime personalizzazioni da parte di chi, forse, in un sistema operativo cerca molto di più.

Il Mac (versione X) è un ottimo sistema operativo così come le ultime distribuzioni di Linux basate sugli ultimi Kernel. Ciò non toglie che anche Windows 7 sia diventato, per chi lo utilizza intensivamente, un sistema operativo da lodare.

Un saluto (e un ringraziamento per il contributo),

Luca

Anche io ho fatto un’installazione pulita di W7 Ultimate sul mio PC principale, dopo qualche problemino di compatibilità software che ho risolto con Virtual PC e XP Mode, é trascorsa una settimana e con mia piena soddisfazione funziona tutto alla perfezione.
Saluti,
Egidio

Ciao Egidio!

Io, dopo aver provato beta e RC, ora sto aspettando la versione finale di Xp Mode 😉

Ad oggi comunque nessun problema rilevato, se non quello già noto dei driver Canon mancanti.

Ma io mi chiedo: possibile che una stampante laser dell’anno scorso non abbia diritto ad un driver a 64 bit??

Hai ragione Luca,
questo mi ricorda i problemi di HP con Vista, i driver esistevano ma il software per le funzioni extra non ne volevano sapere, chi aveva la versione Ultimate poteva almeno usare Fax & Scan se no stampavi e basta…
Chissà forse tra poco vedremo sul mercato oltre a Mouse, Tastiere e Webcam, anche Stampanti Targate Microsoft? 🙂
Saluti,
Egidio

Staremo a vedere, Egidio..

dopo gli ultimi 12 mesi targati Microsoft sono crollati molti degli stereotipi che giravano intorno alla Software House di Redmond 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.