Categorie
Politica

Pdl.it Nuova Versione

A diciott’anni esatti dalla celebre “discesa in campo” (il corsivo è d’obbligo, è ormai una citazione), il movimento politico di Silvio Berlusconi sembra voler festeggiare la maggiore età con una nuova versione del sito ufficiale. Più volte annunciata e rinviata, la presentazione è avvenuta ieri pomeriggio contestualmente al lancio in rete. Senza perdere altro tempo passiamo subito all’analisi (assolutamente personale) del lavoro svolto su questo sito.

Come sapete sono sempre stato un po’ cattivello nei confronti dei siti della “galassia berlusconiana”: prima troppo “1.0”, poi votati al paradigma “immagine-pdf”, poi troppo poco “social”.

Questa nuova versione (se ho ben contato dovrebbe essere la quarta Major Release contando anche ForzaItalia.it) si presenta bene, la gestione dello spazio è abbastanza azzeccata e piacevole e non ci sono visivamente impatti che fanno gridare allo scandalo. La struttura è molto semplice. Dall’alto in basso abbiamo header con logo di partito e santo del giorno, menù navigazionale, slider (javascript, bene bene!) con le notizie in evidenza, tabella 2×4 con le ultime notizie secondarie, ultimi messaggi twitter provenienti da account selezionati (è possibile rispondere e retwittare), canale Youtube affiancato all’immancabile “Spazio Azzurro” (un po’ “rinfrescato”, ora scorre!), pagina Facebook del Capo Silvio Berlusconi affiancata (alla destra del padre) dalle ultime notizie del blog di Alfano. Concludono la pagina varie ed eventuali pidielline.

C’è da dire che, dopo qualche “problemino” del primo giorno, il sito è validato dal W3C come XHTML 1.1 e questo fa sicuramente bene.. anche i CSS e gli script JS sono gestiti abbastanza bene, così come abbastanza ragionata è la struttura lato codice dell’intera pagina.

La prima cosa, notata da tutti, è che questo sembra non essere “il nuovo sito del PdL” ma l’ennesimo “altare” a Silvio Berlusconi (il suo faccione campeggia ovunque!). Ma questa è un’altra storia, e sicuramente le cose miglioreranno col tempo.

Questa volta la parte Multimediale è ben curata, anche se il canale Youtube ci sembra un po’ poco per uno che ha la fama di “Re delle Televisioni”.

Per quanto riguarda la parte Social invece ho trovato “ragionevole” la scelta di non includere hashtag nella barra di Twitter (troppo “pericoloso”) ma una cosa mi chiedo: dove sono i pulsanti “Mi Piace” e “+1”? Già gli articoli non sono commentabili (il capo ha già aperto le porte di casa con lo Spazio Azzurro), come pensano di condividere quello che scrivono?

Ecco ora qualche piccola cosa che mi ha lasciato perplesso:

1) Alcune voci di menù portano ad errori 404. Ad esempio la sezione sui regolamenti dei congressi.

2) Ho trovato un po’ dispersivo linkare l’intera sezione “Cosa Facciamo” sul sito del (defunto) Governo Berlusconi. A me sembra un brutto messaggio. Sembra che dopo quel Governo il PdL non sarà in grado di fare altro.
3) Alcune immagini (soprattutto nei Meta Tag) portano ancora nel nome l’acronimo di Forza Italia. Che sia un segnale?

Ecco infine un paio di spiacevoli effetti CSS:

1) La barra separatrice del menu (bianca) sovrascrive il blu del menù stesso di 1 pixel

2) In caso di slider “azzurro” il sotto menù è indistinguibile dal contenuto dello stesso slider

Insomma, questo sito è ancora in fase di rodaggio, ma si può dire che è nel complesso un buon prodotto. Forse non all’altezza di altre realtà della rete e sicuramente non ai livelli di quella che potrebbe essere l’influenza di una personalità come Berlusconi nel mondo digitale del 2012 ma essendo questo uno dei primi tentativi da parte del partito di “aprirsi” davvero alla rete sono fiducioso del fatto che il partito possa recepire i messaggi che dalla rete arriveranno e adeguare i suoi strumenti per offrire ai militanti e ai cittadini uno strumento ancora migliore per condividere le proprie idee, i propri sentimenti e le proprie battaglie.

PS: vi prego, eliminate quell’orrendo “Dall’Internet”!

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

Prima Preview di IE10, niente Vista

E’ disponibile da pochi giorni la prima Platform Preview di Internet Explorer 10. Un mese dopo il rilascio pubblico di IE9 questa notizia conferma il nuovo corso nel ciclo di rilasci del Browser di Microsoft.

In realtà le modifiche rispetto ad IE9 non sono ancora apprezzabili. L’unica cosa che sembra chiara è che verrà resa disponibile una nuova Preview ogni 8/12 settimane. E’ inoltre abbastanza probabile che IE10 verrà rilasciato pubblicamente in concomitanza con l’uscita di Windows 8 (nel quale, peraltro, dovrebbe essere incluso di default).

Dato che non ci sono ancora molti dati su cui fare analisi, il popolo di Internet si è soffermato su un’altra questione: questa Preview, così come il prodotto finito, non funzionerà su Windows Vista (e quindi, azzardo io, nemmeno su Server 2008). Si sono formate due correnti di pensiero: chi condivide questa scelta e chi la critica aspramente.

In teoria Microsoft ha iniziato a seguire una filosofia molto regolare: i nuovi browser funzioneranno sulle ultime due famiglie di sistemi operativi disponibili sul mercato. Con IE8 non è stato possibile tagliare il supporto a Windows Xp sia per via della sua quota di mercato (ai tempi davvero molto alta) che per non lasciare tutti i suoi utenti in balia di un browser davvero pessimo (per quanto, a suo modo, innovativo) come IE7. IE9 invece “ha fatto il salto”: come tutti sappiamo non funziona su Windows Xp, anche se la quota di mercato di quest’ultimo è ancora considerevole. In realtà alla base di questa scelta si nascondono anche motivazioni tecniche: IE9 è progettato per sfruttare a pieno il sistema di accelerazione hardware presente in modo quasi speculare su Vista/7. In Windows Xp questo non è possibile, per via della notevole differenza della struttura dello stesso. E a proposito apro una breve nota: Gli altri browser compatibili con Xp che “promettono” l’accelerazione hardware anche sul “vecchio” sistema in realtà non spiegano che si tratta di una renderizzazione solo parziale. Insomma, per quanto riguarda IE9 è stata una scelta a metà strada tra il Marketing e la Programmazione. Con IE10 invece la storia è diversa.. la porzione di codice comune tra Vista e 7 è molto più ampia e, sebbene l’ultimo nato introduca parecchie migliorie a livello di stabilità e performance, i due sistemi sono abbastanza simili. Quindi la scelta di non rendere disponibile IE10 per gli utenti di Vista si configura come una scelta di puro marketing, per spegnere (forse del tutto) i riflettori su un sistema operativo mai veramente apprezzato dagli utenti (seppur molto valido su computer adeguati dopo l’installazione dei due Service Pack) e in rapidissima discesa nelle statistiche di utilizzo. Vista è un sistema del 2007 è difficilmente Microsoft penserà di allungarne i tempi di supporto come ha fatto con Xp. Ci potrebbe però essere dell’altro: gli sviluppatori avrebbero infatti dichiarato che IE10 non funzionerà con Vista semplicemente perché sfrutterà caratteristiche che quest’ultimo non possiede e che non verranno introdotte in futuro. Se questo fosse vero (e non fosse solo una scusa per giustificare “l’abbandono”) forse vuol dire che Microsoft ha intenzione di portare in Windows 8 (e in Windows 7 SP2?) novità sostanziali nella gestione dell’accelerazione hardware, nel sistema Direct2D e WDDM in generale.

Staremo a vedere.. per il momento potete provare IE10PP1 scaricandolo da questo indirizzo.

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

Disponibile Internet Explorer 9

Come ampiamente annunciato, è disponibile da qualche ora la versione finale di Internet Explorer 9 per Windows Vista, Windows 7 e Windows Server 2008 R2 (niente Windows Xp).

Il nuovo browser si presenta al grande pubblico con la promessa di colmare l’immenso gap esistente tra il suo predecessore (IE8) e l’agguerrita concorrenza (Chrome e Firefox su tutti): più stabilità e velocità, aderenza agli standard, compatibilità (per quello che è oggi possibile) con HTML5, download manager integrato e soprattutto pieno supporto all’accelerazione hardware. Con la sua nuova interfaccia grafica minimale (ispirata a Chrome), i feedback positivi ricevuti durante la fase di test e le sue nuove caratteristiche IE9 ha tutte le carte in regola per riaprire i giochi della “terza guerra dei browser” e riportare anche in questo settore Microsoft ai fasti di un tempo ormai lontano.

Il download è disponibile a questo indirizzo, mentre qui potrete scoprire quanto può diventare bello il web con Internet Explorer 9.

Cosa dite, questa nuova versione riuscirà a farsi valere contro Firefox 4 (al debutto il prossimo 22 Marzo) e le sempre aggiornatissime versioni di Chrome?

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

Internet, prove generali di blackout?

Per tutta la serata di ieri, e soprattutto dopo le 21 (ora italiana), la stragrande maggioranza dei siti internet risultava inaccessibile. Tutto sembra essersi risolto abbastanza in fretta, intorno all’una di notte, ma si è trattato di una manciata d’ore completamente “al buio”.

All’inizio si è pensato perfino ad un devastante attacco mirato alle infrastrutture di rete, ma con il passare del tempo e il circoscriversi dei problemi ai soli clienti Telecom, gli imputati principali sono diventati i server DNS Telecom.

Un server DNS si occupa principalmente di convertire il nome di un sito internet (ad esempio www.lucazaccaro.it) in un insieme di numeri in un formato specifico (l’indirizzo IP, formato da quattro blocchi di numeri minori o uguali a 255 separati da un punto). Naturalmente se il server che svolge questo lavoro non funziona nessuno saprà “cosa” state cercando e internet vi sembrerà inaccessibile.

Dunque, se dovesse ripetersi un errore del genere, come comportarsi? Se usate un modem andate nelle proprietà della connessione corrente sul vostro PC e inserite a mano una nuova coppia di indirizzi DNS (quelli di Google, ad esempio: 8.8.8.8 e 8.8.4.4). Se invece navigate dietro ad un router dovrete fare le stesse operazioni ma all’interno del pannello di amministrazione del router stesso.

Da questo momento, e finché il problema non sarà risolto, il vostro router userà i server DNS di Google invece che quelli di Alice.

Bene, questa volta è andata abbastanza bene, ma volevo cogliere l’occasione per fare due riflessioni:

1) A me, comune mortale senza interessi economici in gioco, 4 ore senza internet sono sembrate molto lunghe. Ma pensate ad un simile scenario di giorno, dal punto di vista di un grande portale di e-commerce: quante migliaia di euro andrebbero in fumo?

2) Questa volta sembra si sia trattato “solo” di un problema tecnico, per di più localizzato. Ma le infrastrutture che stanno alla base di Internet sono relativamente fragili, e un attacco mirato potrebbe mettere in ginocchio l’intera Internet (e tutto ciò che vi è collegato) in tutto il mondo e per molto tempo. Come faremo allora?

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

Internet Explorer 9: ecco la Beta!

——————-

EDIT: Scarica la versione localizzata di Internet Explorer 9 Beta 1 da questo sito (Windows Vista 32 bit / Windows 7 32 bit / Windows 7 64 bit)

——————-

Dopo mesi di “Technical Preview” finalmente è arrivato il giorno della Beta di Internet Explorer 9, il nuovo Browser di Microsoft. Per l’occasione l’azienda ha in programma una conferenza stampa e uno show a Londra per cui sono stati contattati i “Gorillaz”. Tutto dovrebbe svolgersi alle 18:30 (ora di Londra).

E’ una data importante perché il lancio della prima versione “usabile” di IE9 riapre ufficialmente la guerra dei browser. Chrome 6, Firefox 4b5 e Opera sono avvertiti: questa volta IE non scherza! Nei test svolti dai Labs di Microsoft sembra che IE9 sia sempre o quasi al top delle classifiche, grazie soprattutto al nuovo motore JS e all’accelerazione Hardware che permettono una navigazione più fluida anche “sotto stress”. I buonissimi risultati nel test ACID3 (si arriverà al 100% dato che alcune specifiche SVG, non supportate da IE9TP4, sono state deprecate dal W3C) e il crescente supporto a CSS3 e HTML5 ne faranno un prodotto al passo coi tempi e finalmente compatibile con gli standard.

Il fatto che IE9 NON sarà compatibile con il vecchio Xp non dovrebbe rallentarne la diffusione nel mercato consumer per due semplici motivi: il primo è l’impressionante trend di crescita di Windows 7 che, stando a questi livelli, sorpasserà il suo “bisnonno” in meno di due anni. Il secondo è una semplice constatazione: gran parte di quel 60% di computer che montano ancora Xp fa parte di una rete aziendale, un ambiente che, come sappiamo bene, non vede di buon grado le novità e che quindi rimarrà con IE6 fino a che non verrà rinnovato l’applicativo interno di turno che non supporta altri browser al di là dell’odiato IE6. Quanto ai privati invece, potrebbe essere un’ulteriore motivazione per un aggiornamento neanche troppo costoso 😉

A breve la presentazione ufficiale di IE9 beta e la pagina di download 😉 il link per il download è ora disponibile all’inizio dell’articolo!

PS: crediti dell’immagine a Neowin.

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

Quindici anni di Internet Explorer

Internet Explorer compie oggi 15 anni. La prima versione dello storico browser venne infatti distribuita con “Windows 95 Plus”. In realtà non si può parlare di un prodotto “usabile” almeno fino alla tanto vituperata versione 6. Al tempo, era il 2001, andava più che bene per l’uso che si faceva di Internet. Poi c’è stata l’esplosione della stagione dei malware e IE6 divenne facile bersaglio dei criminali informatici. In seguito arrivarono gli avversari, Opera su tutti, con le loro navigazioni a Tab e il rispetto su larga scala degli standard. Su questi due punti si concentra la “seconda guerra dei browser”, iniziata a partire dal 2004/2005. Microsoft cerca di rispondere con IE7, installato di default su Windows Vista ma destino di questa versione, così come il suo rispetto degli standard, fu un fallimento. Si trattava, in pratica, di IE6 con le famose “tab”. Microsoft riesce finalmente a sfornare una valida versione di IE, l’ottava, diffusa per Windows Xp, Vista e Seven. Finalmente un prodotto in grado di affrontare una sfida quasi alla pari con i suoi concorrenti. Oggi ciò che dice il mercato è che IE8 è il browser più diffuso, e forse il più sicuro. Ma per una navigazione “corretta” gli utenti devono ancora rivolgersi a Firefox, Chrome o Opera (basta guardare i risultati ottenuti nel test Acid3). Il futuro sembra invece essere decisamente buono per Internet Explorer: la sua nona versione promette di essere ciò che i suoi antenati non furono: un prodotto bello, sicuro,veloce e compatibile. In attesa del debutto di IE9… tanti auguri 😉

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

IE9: nuova icona e Beta in arrivo!

Stando ai bene informati di Neowin, Microsoft rilascerà la Beta di Internet Explorer 9 il 15 Settembre. Finalmente conosceremo l’interfaccia grafica che gli sviluppatori stanno studiando per quella che ormai viene comunemente definita “la versione del riscatto” per il browser di Redmond e sapremo se alla fine è stata raggiunta la vetta dei 100/100 nel test Acid3 (cosa molto probabile, viste le revisioni sulle animazioni SVG). Per il momento Microsoft ha pubblicato il sito promozionale “Beauty Of The Web” e, contestualmente, ha svelato l’icona della nona versione di IE, quella che vedete all’inizio dell’articolo 😉

Se volete un mio parere, dato che sto testando la beta 2 3 di Firefox 4 e ne sono abbastanza sconcertato, credo che a breve la partita sarà esclusivamente tra IE9 e Chrome 6+

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

IE9: ecco la quarta Preview

Microsoft ha reso disponibile la quarta (e ultima) Preview del suo nuovissimo Internet Explorer 9. Come le precedenti, anche questa versione non svela l’interfaccia grafica che gli sviluppatori stanno preparando in gran segreto, per quello dobbiamo attendere la Beta ad inizio Settembre. Quanto ai miglioramenti invece sembra che le cose stiano proprio andando per il verso giusto. Dopo i grandi risultati delle preview precedenti (soprattutto la 2), ora è tempo di puntare al 100% nel famigerato test Acid3. Questa versione raggiungerebbe un punteggio di 95/100, lasciando alla Beta il compito di “conquistare” la vetta di quella che è sempre stata la debolezza del browser Made in Redmond (pensate che IE8 raggiunge un pessimo 20/100). I 5 punti mancanti sarebbero da attribuire alle animazioni SVG.

Che dire, le premesse per un grandissimo successo continuano ad esserci tutte. Aspettiamo la Beta a Settembre per un giudizio complessivo (e soprattutto per l’interfaccia..). Se intanto volete provare questa versione, che non sostituisce il browser di tutti i giorni, potete scaricarla da QUI.

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

Microsoft rilascia Internet Explorer 9 Preview 2

Microsoft ha finalmente messo a disposizione una nuova versione di prova del motore di rendering in costruzione per Internet Explorer 9!

Come accaduto con la prima “Preview”, la grafica del nuovo browser continua a rimanere nascosta (bella mossa!), mentre agli utenti smaliziati viene data la possibilità di testare il vero e proprio “cuore” dell’applicazione, responsabile della qualità e della velocità di caricamento delle pagine internet.

Secondo Microsoft “vengono introdotti miglioramenti per quanto riguarda la performance, il supporto degli standard, l’accelerazione hardware di HTML5 e altre cose ancora”.

Come prova di quanto affermato, Microsoft ha dimostrato come il risultato nel famigerato test ACID3 sia ora di 68/100, ancora decisamente migliorabile ma non confrontabile con gli inqualificabili risultati dei suoi predecessori.

Grandi passi avanti anche per quanto riguarda Javascript, come dimostra questo grafico preso da NeoWin:

Come vedete, IE9 ha superato sia Firefox 3.6 che Firefox 3.7, ma ancora non riesce ad eguagliare gli eccellenti risultati di Chrome.

Insomma, come spesso accade in questi ultimi anni, Internet Explorer 9 sembra nascere sotto i migliori auspici!

Volete provarlo? Basta un click su questo coloratissimo bottone 😉

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook