Categorie
Tecnologia

Windows 7: dov’è finito?

Ci eravamo abituati a commentare fino a 2 leak a settimana. Ora, dalla fatidica data del 19 Giugno, tutto tace. Forse arrivo un po’ in ritardo ma ho il beneficio della chiarezza.

Il sito russo WZor, già più volte ottimo profeta per quanto riguarda Windows 7, aveva una scritta nell’home page che recitava più o meno così: “Sensazione: la build finale (RTM) di Windows 7 potrebbe essere rubata dopo il 19 Giugno”. Frase che molti hanno interpretato credendo che proprio quel giorno sarebbe stata compilata la versione finale. In realtà è stato lo stesso sito russo a spiegare che, a partire da quella data, ci sarebbero state delle votazioni sulle build del ramo win7_rtm (quelle che partono dalla 7260). Non appena una di queste build avesse raggiunto il numero necessario di voti, essa sarebbe stata ricompilata in tutte le lingue all’interno del ramo principale (winmain) da cui uscirà la versione RTM. Ad oggi però, l’ultima Build del ramo winmain rimane la 7233 (compilata il 14 Giugno) e della RTM nessuna traccia.

Sappiamo invece che il “conclave” per “eleggere” la versione finale di Windows 7 continua senza esclusione di colpi. Se una build non ottiene i voti necessari ne viene compilata un’altra (nel ramo win7_rtm) che verrà a sua volta messa ai voti. E così sappiamo che, finora, le candidate sono state (da WZor):

6.1.7260.0.win7_rtm.090612-2110 – RTM branch build – no sign-off!
6.1.7261.0.win7_rtm.090615-1900 – RTM branch build – no sign-off!
6.1.7262.0.win7_rtm.090617-1900 – RTM branch build – no sign-off!
6.1.7263.0.win7_rtm.090619-1900 – RTM branch build
6.1.7264.0.win7_rtm.090620-1900 – FAKE!
6.1.7264.0.win7_rtm.090622-1900 – RTM branch build
6.1.7265.0.win7_rtm.090624-1905 – NEW candidate in RTM branch build.

6.1.7260.0.win7_rtm.090612-2110 – RTM branch build – no sign-off!

6.1.7261.0.win7_rtm.090615-1900 – RTM branch build – no sign-off!

6.1.7262.0.win7_rtm.090617-1900 – RTM branch build – no sign-off!

6.1.7263.0.win7_rtm.090619-1900 – RTM branch build

6.1.7264.0.win7_rtm.090620-1900 – FAKE!

6.1.7264.0.win7_rtm.090622-1900 – RTM branch build

6.1.7265.0.win7_rtm.090624-1905 – NEW candidate in RTM branch build

Da questa analisi si può capire come le Build 7260, 7261 e 7262 siano state scartate, mentre sembrano rimanere in gioco le altre. L’ultima candidata della quale si ha notizia è la 7265, compilata il 24 Giugno. E’ curioso notare come tutte queste candidate siano state compilate alle “Sette” di sera.

Sempre secondo il sito russo, questa “elezione” continuerà, se necessario, fino al 10 Luglio. Dopo questa data verrà scelta in ogni caso la RTM (probabilmente quella con il maggior numero di voti) e la stessa sarà compilata nel ramo winmain entro il 13 Luglio. Ciò non vieta tuttavia che, in caso di accordo, la RTM possa essere compilata anche prima.

Queste build sono strettamente riservate, ed è altamente probabile che dopo la 7260 non assisteremo a nuovi “leak” fino alla RTM. La domanda è dunque d’obbligo: cosa cambierà dalla versione 7260 alla RTM? La risposta è altrettanto ovvia: quasi nulla. Verrà disabilitato il kernel debugger, verranno corretti gli ultimi bug minori dei quali si è a conoscenza e, probabilmente (come accaduto per Vista), verranno introdotte nuove icone. Sembra svanire l’illusione di una interfaccia utente completamente ri-disegnata e finora nascosta al pubblico.

Indiscrezioni sembrerebbero invece suggerire che nella build 7265 sia stato corretto un “importante bug dell’UAC”.

Nient’altro da dire per oggi se non che, appena ci saranno novità, potrete leggerle in nuovo articolo.

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Tecnologia

Window 7 Rumors: RC2 e SP1!

Come potete leggere nel titolo si tratta solo di rumors che non posso confermare né smentire in quanto Steve Ballmer non è tra i miei amici di Facebook 😉

Partiamo dalla RC2: il sito russo WZor, sempre informatissimo, si è trasferito su un dominio .info (l’accesso è riservato, ma nella home page c’è… un suggerimento su User e Password!) e ha lanciato una notizia un po’ atipica. Da quello che ho potuto apprendere dalla traduzione di Google Translate il sito sostiene che oggi verrà rilasciata, ad un gruppo ristretto di tester, una build di 7 targata internamente come “RC2“. Microsoft ha sempre detto che ci sarebbe stata solo una Release Candidate pubblica. Questa dichiarazione non preclude alla possibilità di altre RC interne.

Questa notizia, se vera, potrebbe essere correlata con un altro rumor “strano” apparso qualche giorno fa in rete che ho deciso di riportare solo oggi per verificare le reazioni della rete che, tutavia, restano vaghe. Esisterebbe una Build, la 7138, che conterrebbe al suo interno nientemeno che il Service Pack 1!

Fonte: livefilestore via him7x

Un Serive Pack per un sistema non ancora finito? In effetti è strano! E infatti molto probabilmente non si tratta del vero e proprio Service Pack 1. Le due idee più gettonate in rete (espresse sinteticamente da TroUblE su him7x blog ) sono queste:

1) Si tratta solo di un Test Update, come avvenuto come gli Updates di prova rilasciati qualche settimana fa, volto a comprendere il funzionamento o meno del rilascio di un Service Pack. La Build 7138 è sterttanente interna e quindi può darsi che Microsoft voglia provare il funzionamento di un mega-aggiornamentone come un Service Pack.

2) Voci non confermate (lo stesso Wzor ma anche altri), sostengono che Windows 7 sarebbe pronto e la data della RTM già decisa (fine luglio). Volendo dar seguito a queste voci, tutte le “piccole rifiniture” dalla 7137 alla effettiva RTM (esempio: cambio di icone…) verranno raccolte in quello che MS definisce SP1. Al momento della compilazione della RTM si prende la 7137, gli si “slipstreamma” questo “SP1” e.. voilà! Ecco Windows 7!

Che dire, sono solo rumors, un po’ come la nuova interfaccia grafica già presente nel codice ma opportunamente nascosta e altro ancora. Se ci saranno chiarimenti o smentite tornerò sull’argomento.

[Omnia/Luca Zaccaro – via him7x e WZor]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook