Categorie
Politica

PdL, rivoluzione 2.0 (?)

In passato (vi prego, non chiedetemi i link.. sono tanti!) ho più volte criticato la presenza di Forza Italia prima e del PdL poi su Internet. Il sito “Azzurro” era in pieno stile 1.0 e non ha ricevuto significativi aggiornamenti fino a poco prima della chiusura a favore de “ilpopolodellaliberta.it”. Cambia il dominio e arrivano i primi miglioramenti, ma la sostanza resta quella di un portale abbastanza statico e la partecipazione dell’utente resta ridotta all’ormai anacronistico “Spazio Azzurro”. Poi è stata la volta di “pdl.it” ma si è trattato solo di un semplice “redirect” visto che il sito non è stato toccato minimamente (almeno macroscopicamente). Ora ci giunge voce, dal blog dell’On. Palmieri (responsabile Internet del PdL) che entro i primi di Dicembre verrà presentato il nuovo sito e che Berlusconi ha dato mandato di aprire le casse del partito in favore di una “Rivoluzione multimediale”. Non so bene cosa questo significhi ma, visti i tempi, non mi resta che aspettare. C’è da dire che negli ultimi anni sono già stati fatti molti sforzi in questo senso (penso alle pagine Facebook, ai video ecc..) ma ancora manca quel senso di “unione” e soprattutto di INTEGRAZIONE tra i molti servizi che servirebbe per offrire un portale davvero ben fatto e a portata di cittadino 2.0. Non so se il PdL sarà il “mio” partito alle prossime elezioni, ma questo non toglie che una “transizione 2.0” dello stesso non può che farmi piacere.

Prometto che entro l’inizio del prossimo anno passerò in rassegna i siti dei maggiori partiti politici italiani (come facevo un tempo) per monitorarne l’evoluzione.

A presto e.. buon lavoro all’On. Palmieri e agli sviluppatori del sito del pdl 😉

PS: se serve un beta-tester..

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook