Categorie
Internet

Splinder, l’inizio della fine

Eccoci al 31 Gennaio. Splinder chiude!

Stando a questa schermata qualcosa è già in moto in quei Server che tra poche ore (giorni?) verranno spenti.

E il vostro blog? Avete già fatto i bagagli? Forse questo mio articolo potrà tornarvi utile 😉

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

Migrazione WLSpaces > WordPress Step By Step

Come ormai avrete capito, dal 16 marzo 2011 tutti i blog ospitati su Windows Live Spaces verranno eliminati definitivamente e senza possibilità di recupero. Fino al 4 gennaio 2011 sarà ancora possibile scrivere nuovi articoli sul proprio “Space” mentre dopo tale data questa opzione non sarà più disponibile.

Microsoft, grazie ad un importante accordo con Automaticc, ha deciso di offrire ai propri utenti la possibilità di trasferire gratuitamente il loro blog sulla piattaforma WordPress ospitata da WordPress.com

Se ancora non lo sapete, WordPress è una applicazione web gratuita, liberamente scaricabile e modificabile, che permette di creare un blog in pochi passi. Grazie all’enorme sviluppo che c’è “dietro le quinte” questo è diventato con gli anni uno strumento potentissimo e molto affidabile, dato che gli eventuali bug vengono risolti in pochi giorni.

WordPress nella sua versione più “pura” si presenta come un insieme di file da scaricare e trasferire sul proprio sito internet per far partire l’installazione.

WordPress.com non è niente altro che un sito che offre la possibilità di aprire un blog su un terzo livello (tuonome.wordpress.com) in modo totalmente gratuito e sollevando l’utente dalla necessità di preoccuparsi di impostazioni di sicurezza e gestione del database. Naturalmente ci sono dei limiti rispetto alla versione “libera” ma con pochi euro è possibile ottenere un servizio almeno confrontabile con quello del completo “fai da te”.

Veniamo al dunque, una guida step by step per trasferire il vostro Windows Live Space su WordPress.com

Avvertimento: avete tempo fino al 16 marzo 2011 per effettuare l’aggiornamento, dopodiché il vostro blog verrà eliminato definitivamente. Dopo la procedura di migrazione non sarà più possibile accedere al proprio Windows Live Space (tutte le visite verranno redirette verso il nuovo blog WordPress).

Passo 1: accedete a Windows Live e andate sulla pagina degli spaces. Ecco la schermata che vi verrà presentata

Passo 2: cliccare su “Aggiorna il mio blog con WordPress”

Passo 3: cliccate su “Continua”

Passo 4: siete ora sul sito di WordPress. Cliccate sul bottone arancione

Passo 5: nel popup che si apre inserite le vostre credenziali di Windows Live

Passo 6: scegliete un nome utente per il nuovo blog (solo lettere e numeri) e una password

Passo 7: scegliete un indirizzo (di solito uguale al nome utente) e le impostazioni del vostro nuovo blog

Passo 8 : inizierà ora la fase di migrazione. Articoli e commenti dovrebbero essere trasferiti in pochi minuti

Al termine del processo verrete avvisati con una e-mail. Non verranno trasferiti le bozze degli interventi, i temi, i gadget, il guestbook e gli elenchi.

Nota: se avete un blog con molti contenuti l’operazione può durare anche diverse ore.

Il mio giudizio finale è sicuramente positivo: fare “andare d’accordo” due piattaforme totalmente diverse come WLS e WP non è davvero cosa facile, ma la procedura appare assolutamente indolore.

Certo, sarà un brutto colpo per chi su WLS si era fatto una reputazione, ma per la stragrande maggioranza degli utenti l’occasione vera è quella di imparare ad usare una piattaforma veramente completa e al passo con i tempi.

Non dimenticate che il supporto di WordPress è davvero ben fatto. Se avete problemi non avete che da chiedere!

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

Live Spaces e WordPress: la rete s’incazza

Prima di iniziare questo intervento ci tengo a precisare che le osservazioni fatte  valgono per gli utenti ITALIANI di Windows Live Spaces. Ovviamente non per tutti, ma limitatamente a quelli che hanno riempito i forum di supporto di Windows Live e WordPress.

Come anticipato qualche giorno fa, è partita la procedura di aggiornamento di massa di tutti i blog Windows Live Spaces verso la piattaforma WordPress. Il servizio di Microsoft infatti chiude i battenti a partire da Marzo e l’unica possibilità attualmente disponibile per gli utenti del servizio Live Spaces che non vogliono veder perso il proprio blog è quella di seguire la procedura messa a disposizione proprio sul proprio profilo Windows Live: “copiare” tutto su un nuovo blog della rete WordPress.com e ripartire da lì.

La prima osservazione, leggendo i vari interventi sui forum di supporto, è che articoli e commenti vengano salvati senza problemi, mentre per foto, video, guestbook, gruppi ecc.. sembra non esserci nulla da fare.

Gli italiani che ho avuto modo di “leggere” (sempre sui forum di supporto) sono letteralmente “incazzati”: rimproverano al team di Windows Live di aver imposto questo passaggio forzato senza spiegazioni e soprattutto senza pre-avvertimenti.

Mettiamo in chiaro un paio di cose:

1) Era ormai scontato che gli Spaces fossero destinati alla chiusura. Troppo indietro rispetto alla concorrenza e troppo lavoro per “aggiornarli”. Le scelte? Un bel “CANC” su 30 milioni di blog o la possibilità di una via d’uscita gratuita. Non mi sembra che a Redmond abbiano scelto la via peggiore.

2) Posso confermare che il supporto di Live Spaces è pessimo. Risposte “fotocopia” che non rispondono quasi mai alle domande degli utenti.

3) Da parte sua WordPress.com sta facendo il possibile per accogliere a dovere la maggior parte dei clienti “in entrata” ma non è detto che tutto funzioni alla perfezione.

Insomma, la notizia che sembra essere arrivata all’improvviso era invece attesa da mesi, e in Microsoft hanno pensato (non era tra i loro obblighi) di fornire una scelta gratuita ai suoi utenti. Ricordiamoci infatti che il servizio era totalmente gratuito!

E poi diciamocelo, ragazzi del 2010, WordPress è anni luce più avanti del sistema di gestione degli Spaces. Certo, da quello che leggo forse serviva più collaborazione tra le aziende per perfezionare la migrazione di TUTTI i contenuti.. e soprattutto manca la possibilità (da parte di WLS) di fornire agli utenti un backup del DATABASE del proprio blog.

In ogni modo, volevo terminare la mia avventura su WLS con il post sulla mia laurea, il prossimo Febbraio, ma ho scoperto che dopo il 4 gennaio non potranno essere aggiunti contenuti sulla piattaforma attuale (Windows Live Spaces). Quindi ora provvederò alla migrazione del mio blog per poi farne un backup “decente” e far sparire il tutto tra i meandri della grande rete 😉

Grazie a tutti quelli che mi hanno “letto” su WLS… tra poco le mie impressioni sulla migrazione!

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

Live Spaces chiude e “migra” su WordPress.com

Microsoft ha appena comunicato che “Live Spaces”, la sua popolare piattaforma di blogging collegata a Messenger, chiuderà presto i battenti. Glissando sulle reali motivazioni alla base della decisione si spiega che “Molti utenti di Windows Live Spaces hanno richiesto un’esperienza di blog più completa e siamo lieti di annunciare che l’aggiornamento gratuito per Windows Live Spaces è finalmente disponibile. Abbiamo stretto una partnership con il principale servizio di blog, WordPress.com, per offrire ai clienti di Windows Live la possibilità di utilizzarlo”.

Avete capito bene, l’azienda di Redmond ha deciso di non sostenere più i costi di gestione del suo servizio e, per non cancellare con un colpo di spugna i pensieri dei suoi 30 milioni di utenti, ha stretto un importante accordo con Automaticc (azienda che gestisce WordPress) in modo da garantire ad ogni singolo utente la possibilità di continuare la sua esperienza di blogging passando in modo semplice e gratuito al famosissimo CMS diffuso ormai sull’8,5% dei siti Internet.

Questa è una notizia che fa piacere a tutti. In primis a Microsoft che, come già detto, non dovrà più preoccuparsi di alcun aspetto legato a questa piattaforma. In secondo luogo a WordPress, una delle innovazioni più interessanti dell’ultimo decennio, che vede così riconosciuto il proprio valore (per non parlare dei nuovi utenti e del relativo traffico generato). Infine anche un pensiero agli utenti, troppo spesso dimenticati in questo tipo di accordi. Trovo che nessuno possa dirsi dispiaciuto di passare a WordPress. Diciamocela tutta, Microsoft negli ultimi anni ha investito molto nella ricerca e nell’innovazione, ma Live Spaces non ha mai raggiunto livelli accettabili in termini di usabilità. Se si era felici di postare le proprie avventure sul proprio “Space” sarà ancora più bello farlo ora dal comodo pannello di amministrazione di WP 😉

Ma passiamo alle questioni pratiche: se provate a loggarvi sulla pagina di Windows Live Spaces vi verrà mostrato un avviso che vi invita a prendere una decisione.

Potete scegliere di trasferire subito il vostro blog su WordPress, con una procedura guidata che promette di trasferire senza problemi testi, foto, video e commenti (cercando di eliminare eventuali commenti di spam), mentre non verranno trasferite le bozze, i temi, i gadget, gli enelchi e i guestbook. Usando Messenger Connect le notifiche continueranno ad apparire su Windows Live Messenger. Ah giusto, la migrazione promette di essere completamente trasparente agli occhi di eventuali amici e visitatori, che verranno automaticamente reindirizzati.

Potete anche decidere di non fare nulla per il momento. Sappiate però che potrete scrivere articoli su WLS solo fino a dicembre, dopodiché dovrete prendere una decisione. Marzo 2011 è la data scelta per concludere le migrazioni. Presumibilmente se entro quella data un utente non avrà preso una decisione il suo blog verrà eliminato per sempre.

La penultima scelta è quella di eliminare subito il proprio Space. Se siete tra i tanti che usavano questa piattaforma sette/otto anni fa (quando eravate poco più che tredicenni) e desiderano con tutto il cuore che i loro messaggi spariscano per sempre dalla faccia di Internet questa è la scelta giusta da fare. Sappiate però che molto probabilmente non ci sarà in seguito possibilità di recuperare tali dati.

L’ultima opzione, un po’ da scoprire (e da criticare), permette di “Scaricare” il proprio blog sul PC. Questa operazione non ha conseguenze sulla versione on-line (che sarà sempre pronta all’aggiornamento o alla cancellazione). Ma io mi chiedo: che senso ha “scaricare un blog”, magari sotto forma di centinaia di pagine HTML? Non era più semplice fornire all’utente il file SQL che sarebbe stato generato dalla procedura guidata per migrare a WordPress? In questo modo l’infrastruttura di Windows Live Spaces sarebbe rimasta intoccata e l’utente avrebbe la facoltà di decidere con più cognizione cosa farsene del proprio database. Proverò a scrivere a Microsoft in merito alla questione e riporterò eventuali risposte in questo post o in uno dedicato.

Per ora mi fermo qui, ricordandovi di prendere una decisione entro il prossimo mese di marzo, pena la scomparsa del vostro Blog su Windows Live Spaces 😉

[Omnia / Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

WordPress, è ora di aggiornare!

Se per colpa delle feste vi siete persi la versione 2.9 di WordPress ora è tempo di correre ai ripari! A dire la verità la prima release del nuovo ramo non era perfetta: qualche errore di troppo nella schedulazione e nella gestione dei pingback (più l’impossibilità di collegarsi al DB in una installazione nuova, aggiungo io!) ha spinto gli sviluppatori a rilasciare WordPress 2.9.1

Per aggiornare seguite i soliti consigli.. occhio alla riscrittura dei permessi su server Aruba e state attenti anche alla versione di MySQL installata sul vostro Web Server!

Date un’occhiata a WordPress IT per maggiori dettagli..

Buon blogging con WordPress 2.9.1!

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

Disponibile WordPress 2.8.5

Disponibile già da qualche giorno in lingua originale, è finalmente arrivata anche la localizzazione italiana dell’ultima versione di WordPress: la 2.8.5.

I cambiamenti di questa che dovrebbe essere l’ultima release del ramo 2.8 non sono molti e sono “saltati” fuori durante lo sviluppo della 2.9.

Si tratta dunque di un aggiornamento di sicurezza che andrebbe installato subito.

Come al solito fate prima un backup di files e database, poi disattivate i plugin e quindi procedete con l’aggiornamento automatico.

Una volta terminata l’operazione riattivate i plugin (meglio uno alla volta)

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

WordPress, aggiornate subito!

Cari colleghi (posso chiamarvi così, vero?).. se anche voi, come me, utilizzate WordPress come piattaforma di blogging sappiate che questa volta non stiamo gridando “Al lupo! Al lupo!”. Questa volta il lupo c’è ed è anche pericoloso.

Chiaramente sto parlando di una falla nel codice di WordPress che colpisce tutte le versioni tranne l’ultima 2.8.4

Se un malintenzionato riuscisse ad utilizzare questo baco potrebbe creare un utente “zombie” con privilegi amministrativi capace di fare i suoi comodi con il vostro blog senza poter essere, diciamo così, allontanato.

Come possiamo capire se il nostro blog è stato infettato? Gli indizi sono due, e possono manifestarsi entrambi oppure no:

1) Presenza di un utente Amministratore con nomi strani, tipo Administrator(2)

2) Presenza di un codice simile a questo in coda ai permalink (ciò che è riportato nella barra degli indirizzi mentre leggete un post):

http://www.sito.com/2009/09/05/titolo-post/%&(%7B$%7Beval(base64_decode($_SERVER%5BHTTP_REFERER%5D))%7D%7D|.+)&%/

Beh, se vi trovate in questa situazione purtroppo aggiornare non serve a nulla: l’unica cosa da fare è esportare i contenuti, ricreare il blog da zero e ricaricare i contenuti precedentemente salvati. Attenzione, non ripristinate vecchi backup del database in quanto potrebbero essere corrotti.

Già che ci siamo, per il futuro, auto-inviatevi regolarmente backup del database e mantenete una copia aggiornata dei files di wordpress, immagini e video compresi. E naturalmente, aggiornate WordPress il prima possibile!

Ah, naturalmente se volete commentare riguardo questa falla fate pure 😉

[Omnia/Luca Zaccaro – via WordPress IT]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

WordPress 2.8.1 ITA

WordPress, il CMS di blogging più famoso al mondo, si aggiorna. Ecco la versione 2.8.1. Anche se non si può parlare di “Rivoluzione” (come avvenne per la versione 2.7) i cambiamenti sono abbastanza numerosi ed elencati qui.

Grazie agli amici di WordPress Italy abbiamo già a disposizione la versione 2.8.1 in ITALIANO.

Come aggiornare? Semplice:

  1. Leggere questo mio post e, se non l’avete già fatto, prendere le precauzioni adatte se utilizzate WordPress su piattaforma Aruba/Linux
  2. Loggarsi nel vostro blog
  3. Fare un backup dei files e delle tabelle del database
  4. Disattivare tutti i plugins
  5. Da Strumenti >> Aggiorna click su “aggiornare automaticamente alla versione 2.8.1–it_IT”
  6. Attendere qualche istante
  7. Riattivare uno ad uno i plugins per individuare eventuali malfunzionamenti
  8. Se utilizzate WordPress.com Stats probabilmente vi verrà chiesto di re-inserire la API Key

Se non ci sono stati errori dovreste avere installato correttamente la nuova versione. Per verificarlo basta controllare in basso a destra nel pannello di amministrazione oppure controllare questo file:

http://www.ilmioblog.it/readme.html

Se avete problemi, commentate!

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

WordPress 2.8 ITA: Come Aggiornare

WordPress è di sicuro il CMS di Blogging attualmente più completo e più utilizzato al mondo. E, cosa sempre gradita, è gratuito e personalizzabile all’inverosimile. Ma di sicuro questo lo sapete già.

Oggi vi volevo parlare dell’ultimo aggiornamento di WordPress, la versione 2.8, uscita ieri. Gli amici di WordPress Italy hanno rilasciato, come al solito, la versione 2.8 in Italiano.

La procedura di installazione è davvero troppo semplice per meritare approfondimenti (la famosa installazione in 5 minuti). Volevo invece soffermarmi un attimo sulla procedura di aggiornamento. Anche in questo frangente sono stati fatti enormi passi in avanti: dalla versione 2.7 infatti l’aggiornamento si può fare direttamente dal pannello di amministrazione del proprio blog. Se avete effettuato l’accesso al vostro blog WordPress dovreste vedere l’avviso di disponibilità in alto al centro. Basterebbe cliccare lì e attendere qualche secondo. Ma bisogna fare qualche precisazione. Ecco dunque la mia guida per l’aggiornamento da WordPress 2.7.1 ITA a 2.8 ITA:

  1. Se il vostro blog è ospitato su una piattaforma Aruba Linux c’è bisogno di un piccolo intervento manuale. Come segnalato da WordPress Italy, dovete scaricare il file wp-config.php presente nella root del vostro blog. Ora dovete aprire questo file e aggiungere, all’inizio, queste due righe (al termine ri-uppate il file):
    define('FS_CHMOD_FILE',0755);
    define('FS_CHMOD_DIR',0755);
  2. Fate un backup di tutti i files del vostro blog e dei database associati
  3. Entrate nel pannello di amministrazione del vostro blog, andate nella sezione “Plugins”, selezionate tutti i plugin e disattivateli
  4. Ora andate nel menù Strumenti >> Aggiorna e controllare quale aggiornamento è disponibile: se trovate solo l’aggiornamento a WordPress 2.8 eseguite le istruzioni al punto 5 due volte; se invece c’è già l’aggiornamento a WordPress 2.8 ITA dovrete eseguire una sola volta le istruzioni al punto 5
  5. In Strumenti >> Aggiorna cliccate su WordPress 2.8 (o WordPress 2.8 ITA, vedere punto 4). Ora attendete qualche istante e l’aggiornamento dovrebbe concludersi in pochi secondi
  6. Cancellate la cronologia e i file temporanei e riloggarsi nel pannello di amministrazione del proprio blog: il messaggio di aggiornamento dovrebbe essere sparito. Se non è così dovete ri-eseguire le istruzioni del punto 5
  7. Andate in Plugin >> Installati e riattivate uno ad uno i plugin. In questo modo capirete a cosa sono dovuti eventuali errori.
  8. Se avete installato il Plugin “WordPress.com Stats” dovrete re-inserire la API-Key. A questo punto vi chiederà di aggiornare le statistiche del vostro blog. E’ la terza opzione, scegliete quella 😉
  9. Fate una nuova pulizia dei file temporanei e controllate che tutto sia a posto
  10. Se non ci sono stati errori il vostro WordPress è ora aggiornato alla versione 2.8 ITA

Avete dei problemi? Commentate qui o chiedete agli amici di WordPress Italy

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Internet

Il Tuo Gravatar

Per inaugurare la sezione Internet ho deciso di parlarvi, molto velocemente, di Gravatar. In molti blog (qui non ancora) quando lasciate un commento vi verrà richiesto il vostro indirizzo e-mail. Nella maggior parte dei casi al vostro commento sarà abbinata un’immagine casuale. Come fare per personalizzare la propria? Semplice: basta iscriversi a Gravatar!

Gravatar è un sistema di riconocimento utente supportato ormai da quasi tutte le piattaforme di blogging. Vi basterà raggiungere il sito www.gravatar.com, registrarvi con il vostro indirizzo e-mail e scegliere una immagine (il sito vi permetterà anche di “ritagliare” l’immagine scelta). Dopo aver attivato il proprio account e aver aspettato qualche minuto, ora i commenti inseriti con il vostro indirizzo e-mail verranno accompagnati dall’immagine che avete scelto!

Cosa aspettate dunque? Create il vostro Gravatar!

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook