Categorie
Tecnologia

Office 2010 è pronto!

Ci siamo: l’ottimo Office 2010 ha raggiunto lo stadio di RTM ed è pronto per essere venduto (a partire da metà maggio/inizio giugno). Ne danno notizia fonti ufficiali di Microsoft e il solito WZor.

La Build che ha ottenuto il “Sign-Off” è, sempre secondo il sito russo, la 14.0.4763.1000, di poco successiva alla RTM Escrow che circola in rete ormai da qualche settimana.

Dopo averci offerto qualche “utile link”, quelli di WZor ci informano che all’interno del pacchetto, i vari software hanno versioni diverse. Niente di eclatante 😉

In rete gira già da qualche giorno un possibile crack, ora basterebbe una ISO per testare, per puri scopi didattici ;-), la validità dello strumento.

Immagino che presto avremo le nostre risposte..

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Tecnologia

Windows 8: “Completamente differente dalle versioni precedenti”

Siamo entrati ufficialmente nell’era di Windows 8. Il nuovo sistema operativo di Microsoft è ancora in fase di intensa progettazione (leggete in fondo all’articolo) ma l’azienda di Redmond ha iniziato ad alimentare l’hype mediatico, proprio come è accaduto con Seven.
Un po’ di chiarezza: Windows 8 (per ora è ancora un nome in codice) dovrebbe essere pronto tra la fine del 2011 e il 2012. Questo è ciò che sappiamo per certo, dalle varie presentazioni di Microsoft.
Ora iniziano le (doverose) speculazioni: si è detto che probabilmente “Eight” sarà distribuito esclusivamente per processori a 64 Bit, mentre è stat0 smentito il supporto ai 128 Bit.
Fin qui niente di importante. Se non che qualche giorno fa, sul blog di MSDN, è apparso un post (subito rimosso) che titolava “Whats in store for the next Windows?”. Qui la versione nella cache di Google e di seguito il contenuto del post:

[note]

“Folks started asking me whats in Windows 8 – and the first thing I have to say is that I resonate Steven Sinofsky’s interview on who said we’re calling it Windows 8? I agree with Steven that till things are baked there is no point floating ideas since it leaves people frustrated when things don’t turn out the way they expected. The Windows team promised to deliver a smarter, faster and more user friendly OS with Windows 7 and they delivered just that – the latest quaterly results of Microsoft are a clear indication that Windows 7 has been a success and customers got what Microsoft had promised them! The plan is to use a similar approach for the next version of Windows and till things are finalized you’re not going to get a “marketing” name from us:)
So how am I referring to the next version of Windows without saying that many words – well simple – Windows.next:) This is definitely not the official version but a version that is becoming common along my circle. So what are our plans for this next version…
The minimum that folks can take for granted is that the next version will be something completly different from what folks usually expect of Windows – I am simply impressed with the process that Steven has setup to listen to our customers needs and wants and get a team together than can make it happen. To actually bring together dozens and dozens of teams across Microsoft to come up with a vision for Windows.next is a process that is surreal! The themes that have been floated truly reflect what people have been looking for years and it will change the way people think about PCs and the way they use them. It is the future of PCs…
One of the great (or maybe not so great) things of being at Microsoft is that every other person wants to ask you why Windows works the way it does. Since I’m part of the Windows update team I get asked even more why does my machnie reboot everytime there is an update and why are there so many updates. So naturally once Windows 7 shipped, my friends, neighbours, relatives, and whoever else you can imagine started asking me So whats next?
Thats about it for this post for the time being – I know I’m not sharing much at this point but right now I can’t as we work towards finalizing that vision. Feel free to post your comments on what you think Windows.net should be like!
Folks started asking me whats in Windows 8 – and the first thing I have to say is that I resonate Steven Sinofsky’s interview on who said we’re calling it Windows 8? I agree with Steven that till things are baked there is no point floating ideas since it leaves people frustrated when things don’t turn out the way they expected. The Windows team promised to deliver a smarter, faster and more user friendly OS with Windows 7 and they delivered just that – the latest quaterly results of Microsoft are a clear indication that Windows 7 has been a success and customers got what Microsoft had promised them! The plan is to use a similar approach for the next version of Windows and till things are finalized you’re not going to get a “marketing” name from us:)So how am I referring to the next version of Windows without saying that many words – well simple – Windows.next:) This is definitely not the official version but a version that is becoming common along my circle. So what are our plans for this next version…The minimum that folks can take for granted is that the next version will be something completly different from what folks usually expect of Windows – I am simply impressed with the process that Steven has setup to listen to our customers needs and wants and get a team together than can make it happen. To actually bring together dozens and dozens of teams across Microsoft to come up with a vision for Windows.next is a process that is surreal! The themes that have been floated truly reflect what people have been looking for years and it will change the way people think about PCs and the way they use them. It is the future of PCs…One of the great (or maybe not so great) things of being at Microsoft is that every other person wants to ask you why Windows works the way it does. Since I’m part of the Windows update team I get asked even more why does my machnie reboot everytime there is an update and why are there so many updates. So naturally once Windows 7 shipped, my friends, neighbours, relatives, and whoever else you can imagine started asking me So whats next?Thats about it for this post for the time being – I know I’m not sharing much at this point but right now I can’t as we work towards finalizing that vision. Feel free to post your comments on what you think Windows.net should be like!”

[/note]

Ciò che ci interessa è la frase che, tradotta, recita “Il minimo che la gente si aspetta è che la prossima versione di Windows sia qualcosa di completamente diverso dalla precedente versione”.

Apriti cielo! Ecco fiumi e fiumi di interventi su Internet. Se io ne scrivo solo oggi è colpa solamente dell’Università..
Ma cosa può voler dire “completamente differente”? Non lo sappiamo ancora. Io provo a fare una lista (in ordine sparso) di ciò che vorrei che fosse Windows 8:

Kernel estremamente modulare con gestione dei driver in una sandbox

MinWin (versione ridotta all’osso del kernel che lancia poi tutti gli altri moduli. Occupa circa 25 Mb)

– Transizione verso il paradigma OCGM con supporto al multitouch e ai comandi vocali in tutte le lingue

– Avvio superveloce con supporto ottimale per gli SSD e caricamento del non-necessario in background

– Ulteriore implementazione delle funzioni di virtualizzazione

Tre versioni: Lite (licenza OEM), Home (licenza Retail) e Professional (licenza Volume)

– Eliminazione o totale ri-progettazione del registro di sistema. I programmi dovrebbero essere più “portabili”, senza installazione e senza lasciare tracce sull’HD eccetto che nella propria cartella

– Riprogettazione del File System (magari sotto veste di DBMS) per eliminare del tutto la frammentazione

– Eliminazione di explorer e nuova UI basata su Aero e il già citato paradigma OCGM

– Integrazione eccellente con Project Natal

Nuovo browser, oppure un IE9 ripensato nelle sue componenti di base e nel suo legame con l’OS

Sto chiedendo troppo? Probabilmente sì. Mi basterebbe che un paio dei punti sopra descritti fossero messi in atto 😉

Ci sarà qualcuno che ora penserà: “Non ce la faranno mai a fare un nuovo Windows entro il 2012”.

Attenti: Microsoft lavora su Windows 8 da almeno 6 anni! Era il 2004 quando la fase di progettazione di Longhorn si bloccò all’improvviso. Una divisione riprese il lavoro da capo e da qui nacque Vista (e quindi Seven), mentre un secondo gruppo si mise a studiare la rivoluzione allora chiamata “Blackcomb”. Ebbene, Blackcomb è molto probabilmente ciò che noi oggi chiamiamo Windows 8: WinFS vi dice qualcosa? In realtà fino all’anno scorso si è trattato di un lavoro di pura progettazione. Solo negli ultimi mesi si è passati a qualcosa di più pratico.

Ed ecco ora, direttamente da WZor, una possibile prova di quanto ho appena detto: sarebbero state compilate le primissime Build di Windows 8, contrassegnate da un numero di versione superiore a 7700 (l’ultima sarebbe la 7705.0.100129-1930). Per ora non sappiamo nulla di più (se non che, probabilmente, si arriverà ad un 8000 tondo tondo..) ma questo ci basta per dichiarare ufficialmente aperta l’era di Windows 8.

Microsoft, visti gli ultimi lavori, si è guadagnata la fiducia di molti scettici ed è ora lecito aspettarsi davvero una versione di Windows diversa dalle precedenti, senza per questo cadere in facili parallelismi con quanto accadde per Windows Vista..

Lancio anche un azzardo: Windows.next

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Tecnologia

Office 2010: “sfugge” un’altra versione

A dire la verità è successo qualche giorno fa, in ogni caso un’altra Build di Office 2010 è tra noi! Si tratta di una sorta di Beta 2, diffusa dal solito WZor. Le particolarità di questa versione sono due: la dimensione (più di 3 GB) e il fatto che nell’EULA compaia il termine RTM. Che il cammino di Office 2010 sia giunto al termine?

Personalmente ho provato (..) ho un amico che ha provato la versione a 32 bit sul “muletto” e ho ha subito riscontrato una velocità impressionante. Molto bene 😉

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Tecnologia

Road To Windows 7

Oggi, giunti alla Milestone RTM di Windows 7, è tempo di voltarsi indietro e fare qualche considerazione sugli ultimi mesi. Era il novembre del 2008 quando veniva diffusa su internet la prima build di Seven: la 6801, priva di taskbar e molto, molto simile a Vista SP1. Poi, passando dalla Beta e dalla RC, i “furti” più o meno pilotati di nuove versioni ci hanno accompagnato fino alla meta finale. Queste sono le mie considerazioni sul grande fenomeno del “testing” di massa.

Per prima cosa devo fare i miei più sentiti complimenti a Microsoft e ai loro esperti di marketing: se oggi Windows 7 si avvia ad essere il successo più grande nella storia dell’azienda di Redmond, gli ingegneri devono spartire parte del merito con chi ha pianificato nei minimi dettagli l’atmosfera da creare attorno a questo nuovo sistema. Ammettiamolo: mai lo sviluppo di un software aveva interessato così tanti “non addetti ai lavori”. Già con Longhorn avvenne una cosa del genere, ma la “corsa alla build” si interruppe nel momento in cui lo sviluppo di quel sistema venne azzerato. E questo non è un caso! Molte delle caratteristiche che c’erano in Longhorn e ci sono in Seven non si trovano in Vista. Questo contorto ragionamento serve a spiegare che il fascino di Seven non dipende in alcun modo da Vista e dal suo (presunto) fallimento. Primo perché non c’è stato proprio nessun fallimento (dati alla mano) e secondo perché, pur condividendo buone parti di Kernel, Seven non può e non deve essere visto come una “pezza” a Vista.

Ovviamente la stragrande maggioranza del merito è da attribuire agli sviluppatori e a chi li ha guidati (si è guadagnato la presidenza del progetto Windows!). In Microsoft questa volta hanno fatto un eccellente lavoro, ascoltando i consigli degli utenti e cercando di sviluppare un sistema potente e che non sia così dispendioso in termini di risorse come Vista. Ma soprattutto questa volta hanno rispettato i tempi, a volte anche anticipandoli. Segno che una azienda funziona.

Durante questo periodo di continue ricerche sul web a caccia delle build “genuine” ho avuto modo di conoscere blogger con cui mi sono confrontato e con cui vorrei rimanere in contatto. Forse non sarei mai capitato sui loro blog se Windows 7 non fosse stato così tanto presente tra le ricerche web dei navigatori. A loro voglio dire che Windows 7 si avvia ad essere un successo anche per merito nostro, per merito di chi, persone normali, si preoccupa di spiegare con parole comprensibili questo sistema operativo ad altre persone normali. Quelle, per intenderci, che non andrebbero mai a leggere i post del Windows 7 Team Blog o le anticipazioni russe di WZor (ad entrambi un sentito ringraziamento).

Gli utenti “normali” sono un punto di questa mia analisi su cui voglio tornare. Mai, nella storia di Microsoft, un sistema operativo ha attratto a sé così tanti curiosi, magari incapaci di installare una rete o integrare un language pack, ma desiderosi più che mai di usare questo sistema, già dalla beta. Ho risposto a molte domande sull’installazione e sulla configurazione di Windows 7 e molte altre domande le ho lette in giro per la rete, e da queste esperienze posso dire che, ancora grazie a noi blogger, un buon numero di utenti userà Seven grazie alle risposte che ha ottenuto dal volenteroso di turno.

Probabilmente non riuscirò a farvi capire il senso del mio ragionamento perché questo è un post disordinato, scritto di getto, ma questo mix tra souspance, azzeccate decisioni di mercato, dichiarazioni ufficiali, punti di vista dei blogger e problemi degli utenti normali risolti da persone normali è stato e sarà devastante. Se Microsoft vorrà continuare a fare bene (leggasi Office 2010 e futuro sistema operativo) è questa la direzione verso cui deve guardare.

Un’ultima nota, negativa, non la potevo omettere. Durante questa fase di testing ho incontrato utenti, spesso molto giovani, che chiedevano, quasi pretendevano, quella che dalle mie parti si chiama “la pappa pronta”. Un conto è chiedere aiuto per risolvere un problema, un altro è aspettarsi che tutti sia dovuto arrabbiandosi e offendendo se qualche volta una notizia si rivela sbagliata o una build poco “genuina”. Dietro ad un errore c’è sempre un lavoro ed un accumulo di esperienza, dietro a comportamenti di questo genere non c’è proprio nulla. E questo vale anche per quelli che, dal 20 Luglio scorso, non fanno altro che “pretendere” una Crack che funzioni al 100%. Questi sono comportamenti che in una fase di testing non servono proprio a nulla.

Preoccupiamoci invece di capire, tramite installazioni, test e discussioni, quanto questo Windows 7 sia pronto a debuttare sul mercato. Quali problemi ci sono, quali driver non si trovano, quali periferiche non vengono riconosciute e, a mio modestissimo parere, quanto questa versione a 64 Bit sia pronta a divenire l’unica scelta nel giro di pochi anni.

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Tecnologia

Windows 7: Habemus RTM!

IN ATTESA DI NOTIZIE UFFICIALI DA MICROSOFT

Circa un’ora fa i laboratori Microsoft avrebbero rilasciato il “sign-off” che sancisce la nascita ufficiale di Windows 7. Secondo quanto si apprende da WZor, Microsoft avrebbe ottenuto il 100% di voti favorevoli al rilascio della Gold RTM nella votazione sulla Build 6.1.7600.16385.win7_rtm.090713-1255. Sempre secondo i russi non si tratterebbe di un nuovo voto su una nuova Build, ma di un ripensamento di quei 24 voti contrari e 1513 astenuti nel “conclave” di ieri.

Ecco il “lancio” di WZor:

Presto nuovi aggiornamenti..

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Tecnologia

WPC09: Il momento della Verità

UPDATE 13/07/2009 ore 22:00

Su PCMag uno “spokesman” di Microsoft che vuole rimanere anonimo ha negato che la compilazione della Gold-RTM di Windows 6.1 sia già avvenuta. Ora aspettiamo l’intervento di Ballmer di domani al WPC09..

———————————————————————–

Pochi minuti fa sono iniziati i lavori del “Microsoft WPC2009”, la convention durante la quale la versione finale di Windows 6.1 (Seven/Server2008R2) verrà annunciata al mondo. Il momento “clou” dovrebbe essere domani, quando prenderà la parola Steve Ballmer (dalle 8:30 alle 11 AM ora dell’America centrale, -5). Ma se ci dovessero essere cambiamenti saremo qui a raccontarveli.

Potete seguire la conferenza in streaming qui.

Ricordo a tutti voi che la versione x64 di Windows 6.1.7600.xxxx4 è stata rubata. Molto probabilmente questa NON è la RTM poichè NON POSSIEDE LA FIRMA DIGITALE “sign-off” DEL 13/07/2009. Quindi è molto probabile che quella build venga ricompilata (magari senza modifiche) e “firmata” in giornata. Come detto poco sopra sarà annunciata ufficialmente entro domani e a breve arriverà su MS Connect. Poi, dal 24/07, sarà possibile scaricarla anche dagli altri circuiti Microsoft (Technet, MSDN..)

UPDATE: 13/07/2009 ore 18:19

Quelli di WZor “scommettono” che la stringa finale di Windows 7 Gold-RTM assomiglierà a 6.1.7600.19000

Ecco dunque che potremmo trovarci davanti ad un ramo winmain così concluso:

6.1.7600.19000.winmain.090713-1919 << my bet 😉

UPDATE: 13/07/2009 ore 18:25

Vasudev, utente di Twitter che personalmente non conosco ma che probabilmente lavora per MS, ha lasciato un messaggio che, se verificato, rappresenterebbe la prima vera conferma dell’esistenza della RTM. Ecco il messaggio:

“So Win7 is finally RTM’d internally – waiting to just download it and install overnight.. Ye baby.. today is gonna be fun :)”

Tradotto, vuol dire che i Microsoft Labs hanno ricompilato Windows 7 nel ramo winmain e hanno apposto la firma digitale. Forse ci siamo. Una conferma e partono i festeggiamenti 😉

Stay tuned 😉

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Tecnologia

Office 2010: rubata la Beta

UPDATE 13/07/2009 ore 22:22

Ehi… date un’occhiata a www.office.com, hanno appena venduto il dominio. A chi? Secondo me…

——————————————————————————–

UPDATE 12/07/2009 ore 22:36

WZor ha fornito anche dei link accessibili da tutti per ottenere Microsoft Office 2010 Beta x86 e x64 in Inglese

——————————————————————————–

Gran giornata questo 12 Luglio! Dopo la conferma quasi ufficiale che la RTM è pronta e sarà distribuita domani, ecco che i russi ci offronono il “dessert”: è disponibile via torrent (tra poco sui più grandi e conosciuti tracker) la Beta di Office 2010 sia in Inglese che in Russo.

Se intanto avete due minuti da buttare via non perdetevi questo cortometraggio girato da Microsoft per promuovere proprio la Beta di Office 2010:

Grazie a Sebastiano per il video 😉

Se invece volete rimanere aggiornati sulla RTM di Seven/Server 2008 R2 leggete qui

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Tecnologia

Windows 7 scalpita nei “Labs”

Neanche il Giorno dell’Indipendenza ferma le voci su Windows 7. A così pochi giorni dalla conclusione della “più grande avventura di Microsoft” i russi di WZor continuano a spulciare l’agenda dei grandi di bigG. Questa sarà l’ultima settimana in cui vedremo nuove build. Dopo il 10 Giugno bisognerà solo scegliere la versione definitiva. “Ne resterà solo una”. La RTM, che riceverà il sign-off il 13 Luglio. Gli abbonati MSDN, Technet, Connect dovrebbero poter trovare Windows 7 sui loro account il 24 Luglio, dopo i dovuti test interni e i pareri dei TAP. Come ho sempre ripetuto, questi sono i tempi “estremi”. Tutto potrebbe concludersi anche prima. Intanto, dai già citati “Labs”, sono uscite le Build 7266, 7267, 7268 del ramo win7_rtm, la Build 7268  di Windows Server 2008 R2 (che è stata rubata) e la Build 7234 del ramo winmain_sp. Un ulteriore “regalino”: è stata rubata una Build dal ramo winmain (la 7225) in versione Enterprise a 64 Bit. Non certo l’ultima disponibile ma una possibile panoramica su una versione che non sia l’Ultimate. Naturalmente non potrete attivarla con le chiavi della Ultimate. Ma tanto credo proprio che quelle chiavi diventeranno molto preso davvero obsolete 😉

[Omnia/Luca Zaccaro – via WZor]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Tecnologia

Windows 7: rubata (forse) la Build 7264

Stando a quanto raccontano su SevenForums sarebbe stata rubata a Microsoft la privatissima Build 7264 sia a 32 che a 64 bit. Non si sa ancora se questo furto ci sia stato realmente o no, né se si tratta di fake. Sicuramente ne sapremo di più tra un’oretta circa (le 19 ora Italiana) quando queste “fantomatiche” Build saranno interamente uploaddate su un server FTP (?) per poi finire inevitabilmente sulle solite reti torrent.

Finiti i “se” e i “ma” circa la veridicità passiamo alla natura della Build stessa. Anche qui non si hanno dati certi. Se decidiamo di credere al sito russo WZor, la Build 7264 (compilata il 22 Giugno) fa parte della stretta cerchia di “canidate” a diventare la versione definitiva e sarebbe ancora in “lotta” con la Build 7265.

Va ricordato che c’è già stato un fake sulla Build 7264, questo: 6.1.7264.0.win7_rtm.090620-1900

La stringa esatta dovrebbe essere questa: 6.1.7264.0.win7_rtm.090622-1900

il “ladro” sarebbe il solito SoLoR

Seguiranno presto aggiornamenti

PS: ci tenevo a sottolineare che, nel caso si trattasse di un “furto non programmato” potrebbe esserci un tracking nel codice. Wait and see..

[Omnia/Luca Zaccaro – via SevenForums]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook
Categorie
Tecnologia

Windows 7: dov’è finito?

Ci eravamo abituati a commentare fino a 2 leak a settimana. Ora, dalla fatidica data del 19 Giugno, tutto tace. Forse arrivo un po’ in ritardo ma ho il beneficio della chiarezza.

Il sito russo WZor, già più volte ottimo profeta per quanto riguarda Windows 7, aveva una scritta nell’home page che recitava più o meno così: “Sensazione: la build finale (RTM) di Windows 7 potrebbe essere rubata dopo il 19 Giugno”. Frase che molti hanno interpretato credendo che proprio quel giorno sarebbe stata compilata la versione finale. In realtà è stato lo stesso sito russo a spiegare che, a partire da quella data, ci sarebbero state delle votazioni sulle build del ramo win7_rtm (quelle che partono dalla 7260). Non appena una di queste build avesse raggiunto il numero necessario di voti, essa sarebbe stata ricompilata in tutte le lingue all’interno del ramo principale (winmain) da cui uscirà la versione RTM. Ad oggi però, l’ultima Build del ramo winmain rimane la 7233 (compilata il 14 Giugno) e della RTM nessuna traccia.

Sappiamo invece che il “conclave” per “eleggere” la versione finale di Windows 7 continua senza esclusione di colpi. Se una build non ottiene i voti necessari ne viene compilata un’altra (nel ramo win7_rtm) che verrà a sua volta messa ai voti. E così sappiamo che, finora, le candidate sono state (da WZor):

6.1.7260.0.win7_rtm.090612-2110 – RTM branch build – no sign-off!
6.1.7261.0.win7_rtm.090615-1900 – RTM branch build – no sign-off!
6.1.7262.0.win7_rtm.090617-1900 – RTM branch build – no sign-off!
6.1.7263.0.win7_rtm.090619-1900 – RTM branch build
6.1.7264.0.win7_rtm.090620-1900 – FAKE!
6.1.7264.0.win7_rtm.090622-1900 – RTM branch build
6.1.7265.0.win7_rtm.090624-1905 – NEW candidate in RTM branch build.

6.1.7260.0.win7_rtm.090612-2110 – RTM branch build – no sign-off!

6.1.7261.0.win7_rtm.090615-1900 – RTM branch build – no sign-off!

6.1.7262.0.win7_rtm.090617-1900 – RTM branch build – no sign-off!

6.1.7263.0.win7_rtm.090619-1900 – RTM branch build

6.1.7264.0.win7_rtm.090620-1900 – FAKE!

6.1.7264.0.win7_rtm.090622-1900 – RTM branch build

6.1.7265.0.win7_rtm.090624-1905 – NEW candidate in RTM branch build

Da questa analisi si può capire come le Build 7260, 7261 e 7262 siano state scartate, mentre sembrano rimanere in gioco le altre. L’ultima candidata della quale si ha notizia è la 7265, compilata il 24 Giugno. E’ curioso notare come tutte queste candidate siano state compilate alle “Sette” di sera.

Sempre secondo il sito russo, questa “elezione” continuerà, se necessario, fino al 10 Luglio. Dopo questa data verrà scelta in ogni caso la RTM (probabilmente quella con il maggior numero di voti) e la stessa sarà compilata nel ramo winmain entro il 13 Luglio. Ciò non vieta tuttavia che, in caso di accordo, la RTM possa essere compilata anche prima.

Queste build sono strettamente riservate, ed è altamente probabile che dopo la 7260 non assisteremo a nuovi “leak” fino alla RTM. La domanda è dunque d’obbligo: cosa cambierà dalla versione 7260 alla RTM? La risposta è altrettanto ovvia: quasi nulla. Verrà disabilitato il kernel debugger, verranno corretti gli ultimi bug minori dei quali si è a conoscenza e, probabilmente (come accaduto per Vista), verranno introdotte nuove icone. Sembra svanire l’illusione di una interfaccia utente completamente ri-disegnata e finora nascosta al pubblico.

Indiscrezioni sembrerebbero invece suggerire che nella build 7265 sia stato corretto un “importante bug dell’UAC”.

Nient’altro da dire per oggi se non che, appena ci saranno novità, potrete leggerle in nuovo articolo.

[Omnia/Luca Zaccaro]

  • Share on OkNotizie
  • Share on Twitter
  • Share on Facebook